Il Giorno della Memoria

Il Giorno della Memoria

Il Giorno della Memoria  è la ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell'Olocausto. (È stato così designato dalla risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005.) Si è stabilito di celebrare il Giorno della Memoria ogni 27 gennaio perché in quel giorno del 1945 le truppe dell'Armata Rossa, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

La scoperta di Auschwitz  e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al  mondo  l'orrore del genocidio nazifascista, l'apertura dei cancelli del campo di sterminio  mostrò al mondo intero molti testimoni della tragedia ed anche gli strumenti di tortura e di annientamento utilizzati in quel  lager nazista.

L'Italia ha formalmente istituito la giornata commemorativa, nel medesimo giorno, alcuni anni prima della corrispondente risoluzione delle Nazioni Unite: essa ricorda le vittime dell'Olocausto e delle leggi razziali e ricorda coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

Nella consapevolezza del dovere di ricordare, contro "i nuovi atti di intolleranza e di razzismo, che vediamo riprodursi anche nel continente che conobbe il sorgere del nazismo", nella certezza che la strada della partecipazione e del dialogo con ogni cultura sia quella da percorrere, il CPIA Napoli 2 vuole aderire alle numerose  iniziative per ricordare le vittime dell'olocausto in primo luogo attivando momenti di ricostruzione storica e di riflessione sul terribile genocidio.

Spunti, aiuti e documentazione sull’argomento potranno derivare anche dalla visione dei tanti documenti che i palinsesti televisivi attiveranno prima della data di commemorazione in seguito a questo invito riportati e dalla partecipazione alle iniziative che il Comune di Napoli mette in atto per la Settimana della Memoria di corsisti ed insegnanti.

Nei documenti allegati i calendari  delle iniziative.